La profezia di Nietzsche: “Compagni, il socialismo è dispotismo”

“Il socialismo è il fantastico fratello minore del quasi spento dispotismo, di cui vuole raccogliere l’eredità; le sue aspirazioni sono quindi nel senso piú profondo reazionarie. Giacché esso ambisce a una pienezza di potere statale, quale solo qualche volta il dispotismo ha avuta, anzi esso supera di gran lunga ogni forma analoga del passato, perché aspira espressamente all’annientamento dell’individuo: che gli appare come un ingiustificato lusso della natura e che dovrà essere trasformato dal socialismo in un appropriato organo dalla comunità. A causa della sua parentela, esso appare sempre in vicinanza di tutti gli eccessivi spiegamenti di potenza, come l’antico, tipico socialista Platone alla corte del tiranno siciliano; desidera (e in certe circostanze favorisce) lo Stato dittatoriale cesareo di questo secolo, perché, come si è detto, ne vorrebbe diventare l’erede.download

Ma neanche una tale eredità basterebbe per i suoi fini, esso ha bisogno della piú servile soggezione di tutti i cittadini di fronte allo Stato assoluto, qualcosa di cui non è mai esistito l’uguale; e dato che non può neanche piú contare sulla vecchia pietà religiosa verso lo Stato, ed è destinato anzi a lavorare costantemente, senza volerlo, all’eliminazione di essa – in quanto cioè lavora all’eliminazione di tutti gli Stati esistenti – può qua e là sperare di esistere solo per brevi periodi, grazie al piú violento terrorismo. Perciò si prepara segretamente a dominare col terrore e caccia in testa come un chiodo alle masse semicolte la parola “giustizia”, per privarle completamente del loro intelletto (dopo che questo intelletto ha già molto sofferto a causa della mezza cultura) e per creare in loro una buona coscienza per il cattivo giuoco che devono giocare. Il socialismo può servire a insegnare in modo assai brutale e incalzante i pericoli di tutte le accumulazioni di potere statale, e in questo senso a ispirare diffidenza contro lo stesso Stato. Quando, la sua rauca voce romperà nel grido di guerra: “Quanto piú Stato è possibile”, in un primo momento questo grido diverrà cosí piú fragoroso che mai: ma tosto proromperà, con forza tanto maggiore, anche l’altro grido opposto: “Quanto meno Stato è possibile”.”

                                                                                                                                                                                                                                            Friedrich Nietzsche,  1878

1917 – Rivoluzione d’ottobre

1949 – Proclamazione Repubblica Popolare Cinese

1959Fidel Castro prende il potere a Cuba

1975 – Khmer Rossi prendono il potere in Cambogia

E c’è chi dice che il problema del socialismo erano i “compagni che sbagliavano” e perdevano di vista gli ideali, ca va sans dire, buoni e giusti.
Nietzsche aveva chiaramente intuito, molto tempo prima che nascessero le persone “sbagliate”, che il socialismo avrebbe creato uno Stato di polizia e di terrore generalizzato. Ma allora, forse, non erano poi così fuoristrada questi compagni che si limitarono ad applicare le idee che esistevano già al tempo di Nietzsche: è proprio l’ideale socialista ad essere essenzialmente repressivo e brutale ogni volta che si manifesta nella sua forma più diretta e, oserei dire, sincera.

 

Annunci

4 thoughts on “La profezia di Nietzsche: “Compagni, il socialismo è dispotismo”

  1. Peccato che Nietzsche definisca il liberismo come “una società generatrice di un abbrutimento da gregge”. Come la mettiamo? E’ anche questa una profezia?
    Forse è meglio che tu vada a ripassarti un po’ di lezioni su Nietzsche per capire che il filosofo tedesco era contrario all’idea di società in se,non solo al socialismo come vuoi far credere tu.

  2. mi scuso per il refuso, evidentemente intendevo liberALismo ( definito come forma di società) e non certo liberismo che è un concetto ben distinto. Questa doverosa precisazione però non cambia la sostanza delle cose, gradirei anche una risposta sul merito del problema se riuscite a fornirmela.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...